Home » Acqua calda sanitaria intervento per emergenza disinfezione legionella
Seleziona una pagina

Disinfezione dalla Legionella: l’intervento shock per gestire l’emergenza

L’acqua contaminata da Legionella richiede quello che chiamiamo intervento shock. Come altri patogeni, infatti, lasciare che si diffonda nei sistemi idrici può portare a conseguenze nefaste. 

La pratica della disinfezione shock in acqua calda sanitaria è un’attività che viene effettuata ad-hoc per eliminare la Legionella là dove è stata individuata attraverso analisi di laboratorio o a seguito di diffusione del batterio. Viene richiesta quando è necessario risolvere una problematica di proliferazione esistente e persistente su un sistema idraulico dove non è presente una disinfezione in continuo oppure è presente, ma non è correttamente gestita.

Dove si trova l’acqua contaminata da Legionella?

Purtroppo questo batterio è estremamente comune e la patologia che diffonde può essere parecchio pericolosa. Per questo è bene prima di tutto capire dove si può andare a rintanare questo fastidioso patogeno e quali sistemi idrici siano più a rischio. In genere, i valori di Legionella sono più alti dove c’è acqua stagnante, nei rami morti di circuiti idrici e nel vapore di acqua contaminata. 

Non pensare alle sole vasche di raccoglimento. Anche la presenza di incrostazioni e di biofilm può fare aumentare i valori di Legionella e di altri microrganismi pericolosi, che quindi si trovano in tubature e altre zone dell’impianto. Inoltre i batteri si possono accumulare là dove la temperatura si mantiene tra i 25 e i 45°C. Quindi potrebbero proliferare in vasche idromassaggio, piscine riscaldate, nebulizzatori per lavandini. Un ultimo parametro di maggiore o minore presenza di batteri, sempre legato alla temperatura raggiunta, è dato dal materiale di costruzione dell’impianto e dalla presenza di riscaldamento a gas o elettrico nell’edificio.

Questo vuol dire che, in linea di massima, si può trovare acqua contaminata da Legionella ovunque, soprattutto in quegli edifici più datati o nei quali non è presente un sistema di controllo continuo dell’acqua sanitaria. Il decreto legislativo n. 81/08 e l’accordo Stato – Regioni del 2013 e 2015 (79/CSR del 07/05/2015) hanno stabilito nel dettaglio le norme per il controllo, la prevenzione e la disinfezione dalla Legionella negli edifici pubblici e privati.

Come eliminare il batterio della Legionella

Quando il problema è già esistente perché non è stata fatta una disinfezione dell’acqua, oppure è stata fatta in maniera non corretta, possiamo risolvere il problema con un intervento shock. Questo ha l’obiettivo principale di ripristinare la situazione microbiologica che è risultata non conforme (ovvero che ha mostrato alti valori di Legionella nell’acqua). Per questo motivo viene chiamato anche bonifica correttiva.

La procedura richiede l’immissione programmata di un disinfettante all’interno della rete idrica per eliminare la Legionella e gli altri patogeni eventualmente presenti. È importante che tale pratica sia effettuata da personale competente che, tramite il flussaggio e il corretto dosaggio, riesce a direzionare il disinfettante in tutti i punti da trattare.

I vantaggi di un trattamento shock per la disinfezione da Legionella includono:

  • la risoluzione immediata del problema;
  • la presenza di un team qualificato di esperti che sanno come eliminare la Legionella in maniera corretta; 
  • un tempo di intervento abbastanza limitato (a seconda della gravità del problema, una squadra può effettuare il trattamento anche in poche ore).

L’unico svantaggio è che durante il periodo del trattamento l’acqua non è da considerarsi potabile.

Legionella, come eliminarla del tutto?

Il limite di questo sistema di disinfezione shock è che si tratta di una correzione immediata ma temporanea. Non dovrebbe ripetersi più di due volte l’anno. Se il problema è persistente, si deve studiare una soluzione di disinfezione in continuo per evitare che i valori della Legionella risalgano periodicamente mettendo in pericolo la salute di chi usa l’acqua sanitaria. 

Se ti chiedi come eliminare il batterio della Legionella in maniera definitiva, è necessario effettuare una valutazione dell’impianto e verificare la possibilità di cambiarlo completamente oppure installare un sistema di disinfezione continua. Questo batterio, come altri patogeni, tende a proliferare là dove c’è acqua stagnante, la temperatura media è piuttosto alta e la pulizia di serbatoi e tubature non viene svolta correttamente. Potrebbe bastare un intervento di disinfezione dalla Legionella per risolvere, nei casi in cui l’impianto è giovane e ben costruito. 

Ci sono però situazioni in cui i batteri continuano a proliferare e, come abbiamo detto, se la disinfezione shock viene richiesta più di due volte in un anno, vuol dire che il sistema ha qualcosa che non va. Semplicemente troppo vetusto o caricato da anni di cattiva manutenzione? Nel primo caso, forse l’unica soluzione è cambiarlo, mentre nel secondo si possono e si devono effettuare manutenzioni ordinarie e straordinarie più approfondite. L’installazione del sistema di disinfezione continua SANIKILL è un’alleata preziosa per eliminare la Legionella e gli altri patogeni.

soluzioni per la sanificazione

VUOI MAGGIORI INFORMAZIONI SULLA TECNOLOGIA SANIPUR? CONTATTACI!